Tag

, , , ,

“Perche’ vedere solo un pallone che rotola….e’ come non vedere niente”. Si conclude con questa bella frase lo spettacolo dei Ricover, che andra’ in scena SABATO 27 OTTOBRE A SINALUNGA

. Un “esperimento” – senza dubbio originale, aggiungiamo noi – lo definiscono i ragazzi della Band Termale che ha in Mauro Galli, non solo il FrontMan cantante, ma un autentico Virgilio che prende per mano il pubblico raccontando le grandi gesta di squadre epiche (il Grande Torino), di imprese sovrumane come la Juve che “non si intimorisce a Bilbao”. Un percorso, appunto, che i Ricover sanno ben punteggiare con brani d’autore e di grande suggestione e “Vincenzina” di Jannacci con le immagini di Rivera e del Milan anni 70 , fino all’urlo di Tardelli al  Bernabeu con “La Storia siamo noi” di De Gregori, hanno emozionato il pubblico presente. Il viaggio, appunto, si chiude proprio nella notte del Bernabeu del Mundial spagnolo, al quale Riccardo Lorenzetti (autore dei testi), vi assegna non solo un valore sportivo (la conquista del titolo) ma addirittura un evento epocale , forse la piu’ bella favola del calcio italiano, che ha caratterizzato la nostra societa’ negli anni che seguirono. Un epilogo fortemente sottolineato da Mauro Galli (in forma smagliante) che dopo aver raccontato di Cruyff e la Germania del 74, di Juve, di Milan, di Inter, di Fiorentina, dell’Atletico di Bilbao, la notte dell’Heysel, delle storie (a volte bizzarre) sulla genesi delle maglie da gioco delle affascinanti squadre brasiliane, si ferma li…la sera dell’11 luglio. “La nostra generazione, allo stadio Bernabeu di Madrid, l’ 11 luglio del 1982, c’è rimasta!. Siamo ancora tutti lì, non ci siamo mai mossi…. E lì, probabilmente, rimarremo per sempre. ”

Annunci